Strategia Instagram per le cantine, la check-list definitiva.

strategia_instagram_cantine_checklist

Il vino è un prodotto che emoziona. Per questo motivo, con il passare degli anni, anche le aziende del vino hanno compreso l'importanza di avere una presenza fissa sui social. Esser presenti con una strategia Instagram per una cantina non significa solo restare al passo con i tempi, ma anche sfruttare un'opportunità per farsi conoscere, crescere, coinvolgere nuovi potenziali clienti e alimentare il passaparola.

Perché è importante attuare una strategia Instagram per le cantine?

Instagram, dopo google, è la fonte d'ispirazione maggiore di chi cerca sogni, ispirazioni, sentimenti fortemente legati al nostro mercato.

Come Facebook anche Instagram, per fare business, è un media a pagamento e per curarlo in modo professionale è necessario partire da una consulenza dedicata al social media marketing wine, ma a differenza del social blu, Instagram è un forte propulsore anche nella fase di scoperta e come punto di contatto. E' spesso tra i primi tre "luoghi" dove una persona verifica l'esistenza di una cantina o quel che si racconta in rete di una bottiglia. Cercando l'account della cantina o navigando tra gli hashtag. 

Per questo inizialmente anche "solo" una strategia Instragram di presenza ben curata, coordinata e coerente alla comunicazione aziendale, anche se non a pagamento, può esser importante. 

Check-list: 7 cosa da fare sul profilo Instagram della cantina

1

Fissa un obiettivo

Una strategia per Instagram va contestualizzata all'obiettivo che si vuole perseguire. Per fare marketing Instagram in maniera remunerativa bisogna fissare un budget, più o meno ampio, in base ai risultati che si vogliono ottenere.


L'importante è esser consapevoli che senza un investimento a livello Instagram Marketing si può fare ben poco, così come su tutti gli altri social.


Aprire un profilo della cantina senza aver chiaro il motivo per cui si procede a questa azione non ha molto senso e, ancor peggio, se si decide anche di investire, senza prima aver attuato un piano strategico, si rischia di sprecare solo soldi. 


Fare marketing su Instragram serve se si ha ben in mente la meta che si vuole raggiungere. 

Un esempio concreto di un obbiettivo da perseguire senza utilizzare un budget promozionale potrebbe essere alimentare il passaparola.

Instagram, è come dicevamo fonte di aspirazione e sogni, alimentata dall'attività di fotografarsi ed immortalarsi su questo socialmedia nel momento in cui viviamo un'attività emozionante. Ecco che saper canalizzare al meglio questa attività che le persone fanno in modo "spontaneo" potrebbe essere decisivo nell'aumentare il passaparola. Una persona che si tagga e mostra con il tuo vino in un contesto idoneo ha molto più valore di un tuo post.

Di questo importante argomento ne parliamo in modo approfondito nei moduli due e tre nel corso di formazione digital per la vendita del vino! 


2

Crea una tua identità

Al momento della creazione del profilo della cantina devi aver già in mente come svilupparlo. Non devi inventare nulla, devi seguire quanto già stai facendo sugli altri canali di comunicazione.


Attenzione, non stiamo parlando dei contenuti,  quelli ci arriviamo dopo e vanno creati in base alla piattaforma, piuttosto allo stile che si esprimere, all'identità. Quella deve esser coerente in ogni contesto comunicativo.


Ecco che immagine del profilo, biografia, link di riferimento instagram devono esser scelte in base ai tuoi valori e al tuo modo di rapportarti con il cliente. 



3

Sfrutta tutte le opportunità

Instagram dà la possibilità di esprimersi in molti modi. Ci sono le stories, contenuti che durano solo 24h, il feed ovvero la tua bacheca di contenuti (video e foto), le live, ovvero dirette sul tuo profilo con le quali puoi collegarti anche con un altro profilo, i reel, gli Igtv e anche lo shopping. Oggi un nuovo strumento presente sono le Guide Instagram


L'importante è esser a conoscenza di tutte queste possibilità e sfruttarle nel miglior modo possibile. Come? Pianificando un calendario editoriale  in linea con i propri obiettivi di piattaforma decisi a monte.  

4

Amplia il tuo pubblico

I social hanno questa grande valenza. Permettono di arrivare velocemente ad un pubblico numeroso. Arrivare, quindi guadagnare un "segui" sul profilo Instagram della tua cantina, non significa avere un cliente in più, anzi. 


Per giungere a quel punto bisogna attuare numerosi passaggi, ma senza dubbio per avere una chance di convertire l'utente, il followers, in cliente bisogna rapirlo. Come? Con contenuti originali, genuini e accattivanti, ma anche coinvolgendolo e creando una relazione.


Non c'è cosa migliore di riuscire ad avere una costante interazione con i propri followers. Il primo passo verso una conversione permanente. 

 

5

Utilizza gli hashtag

L'hashtag crea collegamenti ed è per questo che ha una valenza fondamentale sui social e specialmente su Instagram ! 


I social, come dice il nome, sono una rete sociale e come ogni forma sociale si basano sull'interazione e il "collegamento" tra le persone. 


Gli hashtag assumono proprio questa funzione di collettore e rappresentano la modalità più efficace di aumentare la portata organica dei post e intercettare nuovi follower. 


Quindi bisogna cercare di utilizzare i migliori, quelli più in voga al momento (es. #iobevoacasa), quelli di prodotto (#barolo), quello di stagionalità (#vinitaly) o anche quelli utilizzati per identificare uno specifico argomento utilizzato in massa dagli utenti (#desgutazionivirtuali).

 

6

Crea un # personale

Fondamentale è creare un proprio branded hashtag (es.#amantidivino) che  identifichi al meglio il proprio marchio e si distingua rispetto ai competitors. Altro # importante da creare è l'hashtag community, ovvero quel # che faccia da collante tra te e i follower, un # che esprima condivisione (es. hashtag per insta#allavostra).


Riuscire a creare una pubblico attorno ai propri branded hashtag è molto importante perché solidifica nella mente del consumatore il valore dell'azienda e i rispettivi prodotti.

 

7

Guarda i competitors

Guardare cosa fanno i competiros non significa copiare, anzi più ci si differenzia meglio è. Piuttosto, serve per capire quali sono i limiti del profilo Instagram della tua cantina e dove li puoi migliorare. O ancora innalzare i punti di forza a discapito di concorrenti che sono ancora indietro su certi aspetti.


La concorrenza va sempre tenuta in considerazione, a maggior ragione sui social dove (quasi) tutto è lecito.

Per fare al meglio questa importante attività di analisi, può esserti d'aiuto il modello di lavoro Digital Wine Canva, individuare subito le sfide che ti attendono ti farà essere più consapevole di come muoverti.

 

Questa breve check list ti può aiutare a programmare la tua strategia su Instragram  ma se vuoi approfondire l'argomento, nell'Academy di ContestidiVini è presente un modulo dedidicato: "Instragram per il vino" nel modulo La Pigiatura.

Academy contestidivini

Formazione digitale per la vendita del vino

Percorso di Digital Marketing strategico
per la promozione del vino e della cantina

Se vuoi saperne di più, resta aggiornato sui prossimi contenuti di Contestidivini!


Hai trovato interessante l'articolo?


NON PERDERTI I PROSSIMI CONTENUTI DI WINE MARKETING

Lascia i tuoi dati (ne avrò cura non piace nemmeno a me lo spam)

Potrebbe interessarti...
Postando contenuti sui social stai guadagnando oppure perdendo opportunità?
Fomo_in_cantina

Nella tua cantina, di recente, siete stati colpiti da FOMO? Niente paura, non si tratta di nessun nuovo batterio che infesterà le viti, ma di un problema che noto spesso Leggi tutto

Professionisti del vino: come autopromuoversi sui social media?

sommelier_cosa_comunicare_sui_social

Amati, odiati, ma in ogni caso ormai indispensabili: per sommelier ed enologi, i social media oggi sono uno strumento di lavoro a tutti gli effetti.  Capire come sfruttarli in modo Leggi tutto

Come usare i social per vendere vino nel 2021
Vendere_vino_socialmedia_contestidivini

E' vero che siamo nel 2021 e la tecnologia continua a fare passi da gigante, ma la macchina del tempo per tornare indietro nel passato non esiste ancora e così Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i Webinar per curare la tua vigna digitale, nuovo ciclo di 3 appuntamenti da non perdere!