fbpx

Social Media Marketing del vino: Facebook Shop per la cantina

facebook shop

Dopo lo shopping di Instagram, è sbarcato anche Facebook Shop : l'-E-Commerce di Facebook. Un negozio online che può esser utile anche per le cantine? Scopriamolo insieme ...

Come funziona Facebook Shop

L'Fb Shop è un vero e proprio E-Commerce mobile presente in tutte le piattaforme di proprietà Facebook. Qualsiasi cantina, infatti, può aprire il proprio negozio online  , visibile e integrato sia con Facebook che con Instagram utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione (dalle storie agli annunci) e un customer care eccellente grazie alle app di messaggistica.

Il punto chiave di questa nuova opzione sarà la possibilità per l'utente di fruire di un'esperienza d'acquisto immediata, senza uscire dalla piattaforma e studiata appositamente per i dispositivi mobile . Usiamo il futuro perchè per ora la parte di checkout (pagamento ed inserimento dati) è ancora da svolgere da parte dell'utente sul l' ecommerce della cantina o comunque su un sito terzo.

Facebook Shop, inoltre, è gratuito: non vengono richieste commissioni; naturalmente, però, i venditori se non vogliono accontentarsi della maggiore visibilità, devono partire da un progetto digitale per la vendita del vino

Come detto, il valore di questa creazione risiede specialmente nella comodità per l'utente, il quale oltre a poter acquistare direttamente dalla piattaforma, può inserire i dati di pagamento la prima volta e salvarli, per usarli tutte le volte successive.  Inoltre, è garantita la possibilità all'utente di svolgere quell'attività che tanto amano le persone, ovvero  "girovagare per vetrine online" nel loro momento di pausa ( sui social media andiamo nei momenti di pausa e svago non quando vogliamo comprare! )

Sui social media andiamo nei momenti di pausa e svago non quando vogliamo comprare!

Tre cose da sapere su Facebook Shop per la cantina 

1

E' fonte di svago

Ad oggi l'Fb Shop non ha ancora assunto i contorni galattici che da qui a poco potrebbe assumere, ma si sta posizionando come un punto di svago molto apprezzato dagli utenti.


Le persone utilizzano Facebook, visualizzano le inserzioni e ora si "perdono" frequentemente tra i prodotti messi in vendita; tra poco inizieranno a comprare con insistenza e da lì sarà difficile frenare l'ascesa. 


Per questo motivo, iniziare a ragionare su una futura presenza su Fb Shop, può essere un'intuizione corretta. Naturalmente solo per chi, prima, ha già sistemato tutti gli altri canali online lavorando con un progetto digitale sostenibile e duraturo.

2

Non si possono vendere alcolici

Eh già, il grande problema per un'azienda vitivinicola e non solo, è proprio questo. Dallo shopping di Facebook, ad oggi, è vietata la vendita di alcolici, quindi anche di vino.


Dirai, e allora cosa mi serve? Non si può vendere vino, ma si possono vendere tutti gli oggetti e i servizi legati al mondo del vino. Ad esempio: cavatappi, bicchieri, decanter, contenitori di bottiglie, ecc ...


Ma non solo, volendo si può provare a vendere esperienze enologiche come visite in cantina , degustazioni reali o virtuali, giornate enoturistiche. 


Insomma, non poter vendere vino non deve per forza precludere la presenza di una cantina sullo Shop di Facebook.

3

Il potere della chat

FB dà la possibilità agli utenti di contattare il brand e richiedere informazioni direttamente attraverso l'invio di messaggi in chat (Whatsapp, Messenger e Direct Instagram). Questo significa che i tuoi clienti potranno farti domande direttamente sul prodotto, sull'acquisto, sulla spedizione.


Una scocciatura? Assolutamente no, anzi. Riuscire ad avere un contatto così diretto con il cliente è fondamentale per istaurare un rapporto di fiducia molto simile a quello che si crea offline. Riuscire a rispondere ea soddisfare le richieste di un utente è un imperativo che ogni brand deve prefissarsi per avere successo. 

Per chi inizia una strategia digitale o vuole delle idee vincenti per vendere vino certamente il negozio online di Facebook non è il primo punto della lista di cose da fare, ma per chi ha già acquisito un buon posizionamento online e ha disposizione del budget da investire, esser tra i primi a scendere in campo in questo nuovo campo potrebbe risultare una scelta vincente!

Se vuoi saperne di più, resta aggiornato sui prossimi contenuti di Contestidivini!

__CONFIG_leads_shortcode __ {"id": "1823", "tve_shortcode_rendered": 1} __ CONFIG_leads_shortcode__

Accademia contestidivini

Formazione digitale per la vendita del vino

Percorso di marketing digitale strategico
per la promozione del vino e della cantina

__CONFIG_local_colors __ {"colors": {}, "gradients": {}} __ CONFIG_local_colors__
Potrebbe interessarti...
Come promuovere un vino sui social
vino_social

L'utilizzo dei social da parte delle aziende vitivinicole è un'opportunità da non perdere per promuovere i propri vini ampliando il proprio raggio d'azione e di vendite, così come descritto nell'articolo Leggi tutto

Pubblicità su Facebook per un buon social media wine marketing
Social Advertising

Non esiste marketing sui social se non si usano gli advertising su Facebook e Instagram. Sì, è subito un intervento a gamba tesa, ma meglio fissare fin da subito il Leggi tutto

La presenza delle cantine sui social media: Pinterest
pinterest-per-una-cantina

Instagram, Facebook e la Scheda Google My Business non sono gli unici social utilizzabili dalle cantine. Ne esiste almeno un altro potentissimo che ogni azienda dovrebbe valutarne l'utilizzo: Pinterest.  Perché Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i Webinar per curare la tua vigna digitale