Ogni canale ha un suo obiettivo

Ogni vino ha il suo bicchiere, ogni canale digitale ha il suo obiettivo

Il mondo del vino e quello del web marketing hanno molti aspetti in comune che rendono le loro “orbite” affini e compatibili. La tua azienda è già riuscita a fonderli in un unico grande e curato planisfero? 

Attraverso il binocolo digitale ti svelo qualche piccola anteprima del Modulo 2 di Contestidivini!

Il web è un pianeta particolare, ma non è abitato da alieni!

Il web, per sua natura, si presenta come un sistema astratto, non toccabile o misurabile con mano. In realtà, attualmente, non esiste alcun strumento di comunicazione più interattivo e reale del web e dei social media.

Perchè? 

Perché è il regno dell’interazione! Interazione gestita da persone in carne ed ossa… non da alieni!

Questo è il principale aspetto da tenere in considerazione, nel momento in cui si inizia a prendere in considerazione il web marketing. A differenza, infatti, della carta stampata, della tv o della radio, sui canali digitali le persone possono partecipare liberamente a qualsiasi tipo di dibattito, in qualsiasi momento e spesso, purtroppo, con qualsiasi modo e forma.

Tralasciando i lati etici del discorso, quel che va sottolineato è che essendo un mondo diverso da quelli elencati in precedenza, con delle regole ben precise, necessità di obiettivi ben precisi, diversificati per ogni canale. 

Infatti, all’interno del vasto mondo del web, vi sono vari strumenti e di ognuno bisogna aver chiara la struttura e le caratteristiche.

Altri due elementi, fondamentali, da sottolineare sono la natura sempre più mobile (e dunque sempre più intima) delle ricerche sul web e l’utilizzo diversificato dei diversi strumenti. Infatti, molto più facilmente un consumatore cercherà offerte sul vino su Google piuttosto che su Facebook o su Instagram.

Vino e digital, valori comuni!

Per iniziare una strategia digitale efficace bisogna partire prima di tutto dalla strategia aziendale/commerciale: le due attività devono viaggiare in parallelo al fine di raggiungere uno stesso traguardo… naturalmente con diversi obiettivi. 

Sia che si abbiano le risorse interne per iniziare un percorso digital, sia che ci si debba affidare ad esterni (almeno una minima parte è indispensabile a tutti) è fondamentale iniziare a conoscere quali sono i parametri e quali gli obiettivi.

Il digital marketing è un lavoro e come ogni lavoro richiede tempo, risorse e fatica. 

Non esiste la strada facile!

Un buon progetto di web marketing, come un’azienda vitivinicola virtuosa deve esser sostenibile. In entrambi i casi servono tre valori fondamentali:

  1. Costanza: sia nel fare il vino che nel fare web marketing ci vuole tempo. I progetti e, dunque, i risultati, vanno pensati a lungo termine. Dove si vuole essere tra due anni? Questa è la domanda che faccio a tutti i miei clienti all’inizio del percorso. Alcuni risultati e cambiamenti si vedono subito ma nel Digital, come del resto anche nel vino, il prodotto finale non si vede ora e adesso, ma nel corso del tempo. 
  1. Determinazione: è necessario non mollare mai, anche nei momenti più ostici (come può esser questo periodo di pandemia) perché se ne può sempre uscire. Così come in un’annata sfortunata bisogna valorizzare al meglio quel poco che si è ottenuto alzando la posta per l’anno successivo, così anche nei social: una campagna poco proficua la si analizza (con i tanti strumenti a disposizione) e la si rilancia con ancor maggior incisività.
  1. Preparazione: la competenza è fondamentale in ogni ambito perché di fronte ad una scelta giusta ed una sbagliata, essere competenti permette, quasi sempre, di optare per la prima. Così come un preparato viticoltore pota il ramo giusto, allo stesso tempo un bravo consulente di web marketing individua gli strumenti e la strategia migliore: per entrambi l’obiettivo è una maggior produttività!

Infine, un altro aspetto in comune tra questi due mondi è l’influenza che entrambi subiscono da agenti esterni, i quali possono cambiare le carte in tavole. Da una parte vi è il clima con i suoi sbalzi, i suoi cambiamenti, dall’altra ci sono i colossi del web, i quali sono i padroni della piattaforme e da un momento all’altro possono cambiare le regole. Noi siamo solo ospiti e, dunque, ci dobbiamo adattare se voglia continuare a rimanere a “casa loro”!

Questi sono solo alcuni degli aspetti in comune tra il mondo del vino e quello digital; nel modulo 2 di Contestidivini ne vado ad approfondire altri  accompagnandoti nella creazione di una tua presenza digitale sostenibile e redditizia.


Hai trovato interessante l'articolo?


NON PERDERTI I PROSSIMI CONTENUTI DI WINE MARKETING

Lascia i tuoi dati (ne avrò cura non piace nemmeno a me lo spam)

Potrebbe interessarti...
Falli innamorare, non convincerli
fai innamorare i clienti al tuo vino

Viviamo un'epoca dove l'accesso all'informazione è immediata e a portata di tutti: ognuno di noi può scegliere il prodotto e il servizio più affine, selezionando tra un’offerta praticamente infinita. In Leggi tutto

Wine marketing: quali contenuti pubblicare?
wine marketing- quali contenuti

Come qualsiasi attività di marketing online, anche la forza del wine marketing risiede in buona parte nei contenuti pubblicati… In buona parte, ma non soltanto! Moltissime aziende vinicole, quando si Leggi tutto

La degustazione del tuo vino inizia online! Come e perché comunicare in modo coerente
teoria dell'uovo fritto per vendere vino

Ricordi l'ultima volta che ti stavi preparando per andare a una fiera (cosa che, speriamo, si potrà presto tornare a fare)? La tua attenzione non era rivolta soltanto alle bottiglie Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i Webinar per curare la tua vigna digitale, nuovo ciclo di 3 appuntamenti da non perdere!