Marketing strategico del vino, non solo il business plan.

Marketing_strategico_vino

Il commerciale, il passa parola, la pubblicità tradizionale sono strumenti importanti per una cantina, ma da soli non bastano più. C'è bisogno di un business plan vino più strutturato che preveda anche l'utilizzo degli strumenti digitali.

L'importanza del digital nel business plan cantina vinicola 

Il web marketing è la componente del marketing enologico che utilizza tecnologie digitali per promuovere prodotti e servizi.  

Fare marketing e comunicare online, oggi, è un’opportunità, ma anche un’esigenza imprescindibile per le aziende vitivinicole italiane. Il web marketing vitivinicolo si basa una strategia di marketing enologico precisa che ha come obiettivo la creazione del
percorso d’acquisto del cliente.

Un percorso che varia a seconda di molte variabili e che, per questo, necessita di una conoscenza approfondita delle regole del mercato, delle abitudini e dei comportamenti online del pubblico in target.

Per questo motivo, all'interno di un business plan azienda vinicola, è necessario affiancare alle consuete attività commerciali (che non vanno assolutamente abbandonate) anche delle azioni digitali mirate che siano d'aiuto ai responsabili marketing e che permettano di raggiungere gli obiettivi aziendali prefissati. 

Per progettare una strategia di marketing del vino, prima è necessario analizzare il proprio brand, la propria attività. Bisogna prendere coscienza della propria realtà e da lì iniziare a pianificare un piano di marketing vitivinicolo.

Non si tratta quindi di un lavoro temporaneo basato sull'utilizzo estemporaneo di contenuti, di influencer, di canali, bensì si tratta di un lavoro coerente e graduale fondato sulla sostenibilità e sugli investimenti. Investimenti di tempo e denaro.

Il web marketing del vino deve affiancare le consuete attività commerciali 


Perché il web marketing va inserito nel piano strategico?

1

Aiuta i commerciali 

Il Web Marketing del vino non sostituisce il lavoro del commerciale, ma gli può dare manforte. Come? Ti pongo una domanda...


Secondo te c'è differenza tra un commerciale che si presenta ad un ristoratore senza che quest'ultimo sappia nulla della cantina e dei vini in questione e uno che, invece, proponga le etichette ad un interlocutore che ha già avuto modo di conoscere e scoprire il brand?


Se sei in dubbio ti rispondo io... Sì c'è una grossa differenza! Una differenza data da un primo atto di fiducia che il ristoratore ha compiuto nel momento in cui si è informato. E come si sarà informato? Al 99% tramite strumenti digitali: sito, Google, Social, ecc.

Ecco perché inserire nel proprio piano strategico una presenza digitale è importante e può aiutare anche il tuo commerciale a vendere più bottiglie. 


2

Consente di ampliare il pubblico

Un importante ruolo nell'attività di digital marketing vinicolo è senza dubbio legata alla capacità di raggiungere il giusto pubblico. Internet ed i Social Network consentono di raggiungere una platea decisamente più vasta ad un prezzo relativamente contenuto e di misurarne in modo scientifico i risultati delle azioni intraprese.


Inoltre, dà l'opportunità di indirizzare la  comunicazione ad un pubblico preciso, selezionato dalla azienda su misura dei propri contenuti. Questo è uno dei fattori più importanti, perché a differenza della comunicazione offline, quella online può esser molto più veicolata verso un target di riferimento. Infatti, attraverso un'analisi di mercato accurata e uno piano strategico mirato si può comunicare quello che si vuole a chi si vuole.

3

Aumenta il valore dei tuoi vini

Purtroppo, come ogni mercato, non sempre sono la qualità del prodotto e il suo vero valore a definire il prezzo di mercato.

Spesso quello che conta è la percezione che se ne ha, come viene visto agli occhi degli esperti e di conseguenza dei consumatori.


Il marketing enologico in ambito digital consente di dar voce a molte più sfaccettature valoriali. I diversi strumenti a disposizione (video, foto, podcast, ecc.) consentono di rendere più giustizia ai tuoi prodotti e di conseguenza al tuo lavoro.

Come spesso ripeto, però, non si tratta solo di pubblicare dei bei post, ma di far sì che queste pubblicazione ben fatte arrivino alle persone giuste, nella maniera corretta e nel tempo ideale.


Un tempo scandito dalle diverse fasi del Funnel in cui i contenuti devono esser inseriti. Per far questo è necessario strutturare un accurato progetto digitale

Spesso quello che conta è la percezione che si ha di un prodotto, come viene visto agli occhi degli esperti e di conseguenza dei consumatori.

Non perderti i  Webinar

4 Webinar per lavorare seriamente alla tua "vigna digitale" basta perdere tempo in azioni estemporanee. 

Lascia i tuoi dati e controlla la mail.

La partecipazione in diretta è gratuita

Academy contestidivini

Formazione digitale per la vendita del vino

Percorso di Digital Marketing strategico
per la promozione del vino e della cantina

Potrebbe interessarti...
Il web marketing del vino: dalla definizione di target e obiettivi alla strategia omnichannel
social-media-wine

La pubblicità serve? Questa può sembrare una domanda retorica, ma non lo è se si pensa che molti imprenditori del vino, ancora oggi, non investono abbastanza e tantomeno in modo Leggi tutto

Falli innamorare, non convincerli
fai innamorare i clienti al tuo vino

Viviamo un'epoca dove l'accesso all'informazione è immediata e a portata di tutti: ognuno di noi può scegliere il prodotto e il servizio più affine, selezionando tra un’offerta praticamente infinita. In Leggi tutto

Wine marketing: quali contenuti pubblicare?
wine marketing- quali contenuti

Come qualsiasi attività di marketing online, anche la forza del wine marketing risiede in buona parte nei contenuti pubblicati… In buona parte, ma non soltanto! Moltissime aziende vinicole, quando si Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *