La presenza delle cantine sui social media

social_vino_consulenza
La presenza delle cantine sui social media nel 2020 è un fattore fondamentale per cogliere un'opportunità di crescita, oggi, divenuta indispensabile.

Perché è così importante la presenza delle cantine sui social media

La presenza delle aziende vitivinicole sui social sta, fortunatamente, diventando sempre più costante anche se ancora molti non ci sono e tanti altri sono presenti, ma non in maniera efficace.

Oggi, da un'po di anni in realtà, non avere una presenza della cantina sui social media è perdere un'opportunità. Social e vino non è postare il Lunedì il titolare in vigna il mercoledì sorridenti mentre si beve. Per avere un ritorno dell'investimento, si è possibile, bisogna confrontarsi con una consulenza specializzata in social media marketing wine.

E, soprattutto post Covid, perdere un’occasione vuol dire perdere clienti e di conseguenza valore aziendale. Allo stesso tempo, però, è indispensabile avere una presenza sui Social Media pensata e strutturata e pensata insieme con dei professionisti.  Lo dimostra anche una recente ricerca ( che puoi leggere qui https://www.adzooma.com/blog/brand-personalities) che riporta due dati che crediamo siano fondamentali nel rapporto social e vino

  1. il 55,7% delle persone ha smesso di seguire un brand per il modo in cui "parla" online 
  2. 57,5% delle persone ha maggiori probabilità di acquistare da un marchio con una forte personalità. 
presenza_cantine_social_media

Personalità e tone di voce quindi diventano elementi fondamentali per farsi non solo notare maanche apprezzare dalle persone. Questi due parametri per una cantina sono essenziali per non omologarsi. Grazie all'analisi e agli strumenti come la mappa ed il digital wine canva presenti nel primo modulo del corso di formazione per vendita vino potrai facilmente trovare anche i tuoi.  

Mentre  la facilità d’accesso a questi canali e mancata progettualità pregiudica la qualità della presenza delle cantine sui social media, invece, deve esserci una presenza strategica sui social network.

Cosa s'intende per strategica? Ovvero, studiare, pensare e stutturare un progetto come fai con i tuoi vini.

Non si produce vino senza delle linee guida chiare e puntali così come non ci si approccia ai social carenti di una parte progettuale.

Per prima cosa bisogna chiedersi il motivo per cui si vuole essere presenti sui social? Le risposte "per dar visibilità alla mia azienda", "perché lo fanno tutti" non sono sufficienti.

Sui social oggi si è trasferita gran parte della comunicazione che prima era affidata a radio, tv, giornali, volantinaggio quindi certamente il fattore visibilità, come quello, di "pareggiare la concorrenza" ha un suo significato, ma deve esser supportato da un altro concetto fondamentale: la presenza sui social permette di creare nuove relazioni con possibili consumatori e di conseguenza generare nuove opportunità di vendita.

Ecco di nuovo la parola "opportunità". I social, non sono né un obbligo né una tendenza, sono un'importante opportunità. E per chi vuole crescere le opportunità vanno colte.

I vantaggi della presenza sui social per un'azienda vitivinicola

La presenza sui social network, se ben costruita, può portare diversi benefici:

1

Step 1 - No perdite di tempo. No Budget No Social

Puoi comunicare la tua filosofia aziendale, far conoscere i tuoi vini, ad un nuovo e vasto pubblico. Gratis? Assolutamente no. Come pagavi prima le inserzioni sui giornali o i passaggi radiofonici, così devi investire anche sui vari canali: Facebook, Instagram, LinkedIn... Essere sui social senza aver un piano chiaro che porti a degli obbiettivi misurabili vuol dire perdere tempo!

2

Step 2 - Mirare al giusto target

Puoi indirizzare la tua comunicazione ad un pubblico preciso. Questo è uno dei fattori più importanti, perché a differenza della comunicazione offline, quella online può esser molto più veicolata verso un target di riferimento. Infatti, attraverso un'analisi di mercato accurata e uno piano strategico mirato si può comunicare quello che si vuole a chi si vuole.

3

Step 3 - Differenziazione 

Puoi dar voce alla tua diversità. Emergere, specialmente nell'ultra competitivo settore del vino, spesso può rilevarsi difficoltoso. I social, invece, permettono di partire sullo stesso piano e con idee originali, pianificate si può uscire dalla massa, togliere il velo dell'omologazione e diventare finalmente visibili.

4

Step 4 - Ascolto, controllo e misurazione

Puoi tener d'occhio i competitor e in base ai loro movimenti, attuare una strategia di differenziazione e perché no, prendere qualche spunto interessante. L’obiettivo, come dicevamo, è essere sé stessi e allo stesso tempo essere diversi dagli altri, però, comprendere con giudizio critico anche le attività positive degli "avversari" si può trasformare in un'opportunità.

5

Step 5 - Guardare lontano.

Puoi progettare il futuro con la possibilità di cambiare nel presente. La presenza sui social deve esser pensata, per quanto possibile, sul lungo periodo. Le attività migliori sono quelle che usano il tempo per evolversi e migliorarsi( proprio come per il vino!). Per volere tutto e subito servono tantissimi soldi. E contando la situazione attuale, in pochi ne hanno. Ecco che allora, la pianificazione permette di colmare il gap. Tenendo sempre a mente che si può intervenire in qualsiasi momento. I social sono in continuo mutamento. Cambiano le regole da un giorno con l'altro e bisogna esser sempre sul pezzo perché chi ce lo fa, parte sempre per primo. 

La presenza sui social rappresenta, infatti, una griglia di partenza, ma se si vuole superare la prima curva indenni senza uscire di strada bisogna avere un piano gara ben strutturato, solo così si può giungere al traguardo da vincitori.  


Hai trovato interessante l'articolo?


NON PERDERTI I PROSSIMI CONTENUTI DI WINE MARKETING

Lascia i tuoi dati (ne avrò cura non piace nemmeno a me lo spam)

Potrebbe interessarti...
Postando contenuti sui social stai guadagnando oppure perdendo opportunità?
Fomo_in_cantina

Nella tua cantina, di recente, siete stati colpiti da FOMO? Niente paura, non si tratta di nessun nuovo batterio che infesterà le viti, ma di un problema che noto spesso Leggi tutto

Professionisti del vino: come autopromuoversi sui social media?

sommelier_cosa_comunicare_sui_social

Amati, odiati, ma in ogni caso ormai indispensabili: per sommelier ed enologi, i social media oggi sono uno strumento di lavoro a tutti gli effetti.  Capire come sfruttarli in modo Leggi tutto

Come usare i social per vendere vino nel 2021
Vendere_vino_socialmedia_contestidivini

E' vero che siamo nel 2021 e la tecnologia continua a fare passi da gigante, ma la macchina del tempo per tornare indietro nel passato non esiste ancora e così Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i Webinar per curare la tua vigna digitale, nuovo ciclo di 3 appuntamenti da non perdere!