fbpx

L’importanza dell’etichetta del vino

etichetta-del-vino

L'etichetta del vino è uno degli aspetti fondamentali sia per quanto riguarda la legislazione enologica sia sotto l'aspetto comunicativo e della strategia marketing del vino 

L'etichetta del vino è una sorta di Carta d'Identità, da cui si possono trarre gli elementi utili per identificare il prodotto. E' in grado di indirizzare la scelta del consumatore, pertanto, deve contenere informazioni chiare, complete e riscontrabili. Andiamo a vedere insieme quali sono!

Le indicazioni obbligatorie in etichetta devono essere riportate nello stesso campo visivo, in modo tale da poter essere lette da un unico angolo visuale (uniche eccezioni per il numero di lotto, l'indicazione sugli allergeni, l'indicazione dell'importatore perché rappresentano obblighi legati a tutti i prodotti dell'agroalimentare).

Ma non è così semplice distinguere quali sono obbligatorie e quali no. Infatti, alcune tipologie di vino hanno degli obblighi ben precisi che altre tipologie non hanno. 

etichette_vino_amantidivino

Su tutte le etichette da vino ci DEVONO essere

1.categoria del prodotto "vino" (può essere omessa per i vini DOP e IGP). 

2. Indicazione della provenienza: indicazione dell'origine (stato membro) è obbligatoria per tutte le tipologie.

3.Titolo alcolometrico volumico effettivo (tolleranza del valore in etichetta 0,5% vol.).

4.Volume di recipiente

5.Sede e nome dell'Imbottigliatore  (sono ammessi termini come "imbottigliato all'origine", "integralmente prodotto", "imbottigliato nella Fattoria").

6.Indicazione del numero di lotto della partita.

7.Indicazioni relative alla presenza di allergeni.

Per alcune tipologie di vino è obbligatorio riportare sull'etichette per vino: 

1. denominazione per DOP e IGP (o in sigla o per estesa) con il relativo nome (es. DOCG Montefalco Sagrantino).

2. Annata per DOP (ad esclusione dei vini liquorosi, vini spumanti non etichettati come millesimati e dei vini frizzanti)

3. Tenore zuccherino per VINI SPUMANTI. Sono consentite le menzioni (es. Extra Brut che è tra 0 e 6 g/l, Brut che è inferiore a 12 g/L ecc.).

4. Indicazione dell'importatore per i vini IMPORTATI.

5.Speciale contrassegno (fascetta) per i vini DOCG o lotto attribuito alla partita certificata per i vini DOC.

Tutto il resto, dal nome di fantasia del vino, all'uvaggio, ai simboli, al logo, alla storia della cantina, ecc., sono tutte indicazioni facoltative che ogni produttore inserisce autonomamente sulle proprie etichette di vino. 

Come l'etichetta aiuta il brand? 

Le etichette per bottiglia di vino oltre ad essere delle carte d'identità del vino agiscono anche come biglietti da visita che l'azienda mette in mano al consumatore. Infatti, spesso un appassionato di vino compra un vino non conoscendo personalmente chi c'è dietro alla produzione, ma basandosi su quanto è riportato in etichetta.

Ecco che allora, oltre ad un'importanza legislativa, l'etichetta svolge una funzione fondamentale anche a livello di marketing. Negli ultimi tempi anche le etichette si sono evolute, diventando smart, intelligenti, capaci di contenere e rendere fruibili ulteriori informazioni preziose, sia per il consumatore (es.informazione, sull'azienda, sul territorio ecc.) che per lo stesso produttore che, grazie all’attività del consumatore, può ricevere feedback importanti (es. informazioni riguardo la geolocalizzazione). 

Basandosi sul presupposto che molti consumatori fondano la loro scelta di acquisto sull'impatto visivo, per un'azienda è commercialmente intelligente studiare uno specifico design della propria etichetta (etichetta vino design).

Nello studio diventa fondamentale la scelta del colore, lo stile, la forma, il carattere, la storia che si vuole raccontare attraverso delle etichette vino personalizzate. Creare etichette vino efficaci dal punto di vista del marketing non è semplice, perché i competitor sono tanti e abbinare innovazione e originalità è sempre più complicato. 

C'è chi ha giocato sulla trasparenza, come l'Azienda Villa Acquaviva, chi ha deciso di illustrarvi ogni aspetto della viticoltura biologica come il Chiaretto Le Sincette o chi ha impresso la propria impronta territoriale come la cantina Antonelli, con il suo Anteprima Tonda.

L'etichette vini rappresenta un elemento importantissimo nel prodotto vino, sia per il consumatore, il quale attraverso un'attenta lettura può acquistare il vino tranquillamente e consapevolmente, sia per il produttore che, tramite essa, può entrare in contatto con il consumatore, sedurlo e convincerlo a comprare proprio la sua bottiglia.


Hai trovato interessante l'articolo?


NON PERDERTI I PROSSIMI CONTENUTI DI WINE MARKETING

Lascia i tuoi dati (ne avrò cura non piace nemmeno a me lo spam)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi 1 guida gratuita per la corretta promozione della tua cantina

Scopri come realizzare una strategia di marketing efficace

Accetti di ricevere le comunicazioni