Come vendere vino online partendo dal processo d’acquisto

Come vendere vino online partendo dal processo d'acquisto

Come vendere vino online? Devi conoscere (bene) come ti scelgono. Tutto qui. In effetti sembra semplice e probabilmente una volta appreso il metodo lo sarà.

Ma come conoscere bene i fattori che portando i tuoi clienti a scegliere il tuo vino piuttosto che un’altro è un lavoro minuzioso di esperienza oserei dire.

Ecco in questo articolo dedicato a come vendere vini online, non ti parlerò di strategie di prodotto o di packaging perché non mi competono.

Né tanto meno di ecommerce vino e di strumenti per inserire un carrello sotto l’immagine prodotto. (Argomenti in voga in questo periodo di Covid-19, vedo che tanti si stanno finalmente affacciando all’ecommerce e alla pratica vendita vini online, ci voleva una pandemia per svegliarci. )

Ma piuttosto ti racconto di come mi approccio ai clienti per aiutarli a vendere vino partendo da qualche concetto di wine marketing fino a spiegarti l’importanza di continuare ad analizzare questo benedetto processo di acquisto.

Vendere vino online concetti di wine marketing

Hai mai sentito parlare del famose 3 P del Marketing ?

  • PRICE
  • PRODUCT
  • PLACE

Qualcuno poi si è preso la briga di trasformarle in 8 ma restiamo concentrati per un attimo su queste tre.

Il Prezzo, oggi nel 2020 anno in cui sto scrivendo questo articolo, chi vende vino oltre alle giuste domande:

  • a che prezzo devo vendere il mio vino ?
  • quali differenze di prezzo posso impostare a livello commerciale tra una filiera di vendita ed un’altra ?
  • prezzo e qualità sono ben proporzionati?

Deve aggiungere altre domande:

  • Cosa posso fare per aumentare i guadagni restando ?
  • Il mio target che emozioni gli suscita il prezzo della mia bottiglia

E se vendi vino online devi aggiungere:

  • Quanti punti di contatto devo controllare per garantire una giusto guadagno ad ogni attore commerciale ( agente – importatore – ristoratore- enoteca- ecc)?

Oggi se perdo il controllo del mio brand non è difficile perdere quote di mercato in certe zone e scoprire che qualche e-commerce ha aperto su Amazon un negozio dove vende la mia bottiglia a meno.

Il Prodotto, sta vivendo un momento d’oro, il vino italiano, ma guai a fermarsi.

Oggi il consumatore cambia velocemente gusti, idee ed opinioni bombordato da messaggi di ogni tipo sui nuovi media.

Le parole come sostenibilità, impatto zero, bio, vegan, zero zuccheri, biologico, green ecc. se non sono accompagnate da una coerente comunicazione digitale saranno un boomerang che ti faranno molto male.

Il digital è il primo posto, il più facile ed il più immediato per il consumatore verificare, condividere, informarsi e lamentarsi di un prodotto come il vino.

D’altronde ognuno di noi li vicino abbiamo il nostro arto digitale, il personal shopper, la nostra guida, il nostro sommelier…. lo smartphone.

Il Posto meglio il luogo, è forse il punto che più di tutti con l’avvento dei nuovi media è stato stravolto.

Oggi per un consumatore per una persona che vuole comprare vino non serve andare all’enoteca ( in questo periodo storico di CORONAVIRUS poi non può ) ma basta che sblocchi il suo smartphone e in due clic anzi due tap può ordinare comodamente seduto sul divano il vino online.

Questa è una bellissima opportunità per continuare a farsi scegliere e raggiungere persone che magari in vacanza nella nostra zona hanno assaggiato il vino ella tua cantina e poi una volta a casa vogliono rivivere l’emozione della vacanza ed invitano gli amici a cena, cercano una bottiglia di vino online e qui tipicamente non si ricordano il nome dell’etichetta.

I consumatori di vino più tecnologici iniziano a fotografare le etichette e farsi le proprie cantine online, ti viene in mente qualche app che magari demonizzi ?

In questo momento, quello in cui la persona cerca vino nome località, o ci sei o trova una bottiglia di un tuo concorrente magari venduta ad un prezzo sotto la soglia che hai deciso, no dai venduta bene ma non la tua quella del tuo concorrente.

Ecco questo è uno dei tanti processi di acquisto che bisogna conoscere prima di pubblicare contenuti o attivare attività di social media marketing o di influencer marketing.

Vendere vino ma a quale cliente, il target

Processi di acquisto diversi che nascono in momenti ed in modo completamente diversi tra loro.

Il cliente finale però è a sua volta il cliente del punto 1 quindi la sua percezione nei confronti del tuo vino può aiutare a vendere di più e meglio il maitre di un ristorante.

Così come le informazioni che darai all’importatore sono diverse da quelle che darai ad un cliente che assaggia il tuo vino in fiera queste persone hanno anche un tempo di scelta diversa.

Ecco forse la questione mi rendo conto inizia a complicarsi ed è per questo che organizzo un webinar dove racconterò il processo di acquisto nel mondo del vino secondo le diverse figure.

Come mapparlo e visto il momento cosa dobbiamo aspettarci nel prossimo futuro? Tutti e tre i target menzionati prima stanno cambiando le loro abitudini, il cambio di abitudini porta necessariamente ad un cambio di processi di acquisto.

 

Potrebbe interessarti...


E-commerce per il vino, e ora?


ecommerce-vino

C’è voluta una pandemia per mobilitare il mondo del vino ad intraprendere un percorso digitale e, in particolare, a strutturare un vendita online. Tante aziende,  GIUSTAMENTE, hanno deciso di puntare Leggi tutto


Documenti necessari per e commerce: quali sono?


documenti_per_aprire_ecommerce

Per aprire un negozio online servono svariate pratiche. Vediamo insieme quali sono i documenti necessari per e commerce. In particolare un e commerce di vino. I documenti necessari per e Leggi tutto


E Commerce vino: modelli e strategie


box_vini_spumante

Il mondo del vino, dopo anni di ritardo, si sta spostando sempre più online. Specialmente in questo periodo gli e commerce vino stanno sempre più spopolando.I modelli di e commerce Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.