Come promuovere un vino sui social

vino_social
L'utilizzo dei social da parte delle aziende vitivinicole è un'opportunità da non perdere per promuovere i propri vini ampliando il proprio raggio d'azione e di vendite, così come descritto nell'articolo "La presenza delle cantine sui social" nel 2021.

I numeri dei  social media

Per capire l'importanza dei social basta dare uno sguardo ai numeri: In Italia, secondo WeareSocial, nel 2020, il numero degli utenti che ha usato i social netowrk si è attestato intorno ai 35 milioni (58% della popolazione). La crescita rispetto al 2019 è stata del 6,4%: ben 2,1 milioni in più di italiani hanno usato i social network. Gli utenti attivi sui social da dispositivi mobili sono stati il 98%. 

Numeri che non possono lasciare indifferenti, specialmente in questo periodo in cui l'online, volente o nolente, sta prendendo il sopravvento sull'offline.

La presenza delle aziende vitivinicole sui social sta, fortunatamente, diventando sempre più costante come dimostrano i dati della nostra ricerca "Wine Digital: un potenziale grezzo": sulle 200 cantine analizzate, infatti, è emerso che praticamente quasi tutte possiedo almeno un account social, ma solo il 9% possiede delle sponsorizzate attive.

Ergo, quasi tutti ci sono, ma quasi nessuno li usa in maniera completa e ne coglie le incredibili opportunità commerciali.

Vediamo brevemente quali dovrebbero esser i passaggi per utilizzarli a 360° e, soprattutto, come fare a promuovere i propri vini.

Quasi tutti sui social ci sono, ma quasi nessuno li usa in maniera completa e per fare business.  

Per prima cosa bisogna chiedersi il motivo per cui si vuole essere presenti sui social? Le risposte "per dar visibilità alla mia azienda", "perché lo fanno tutti" non sono sufficienti.

Sui social oggi si è trasferita gran parte della comunicazione che prima era affidata a radio, tv, giornali, volantinaggio quindi certamente il fattore visibilità, come quello, di "pareggiare la concorrenza" ha un suo significato, ma deve esser supportato da un altro concetto fondamentale: la presenza sui social permette di creare nuove relazioni con possibili consumatori e di conseguenza generare nuove opportunità di vendita.

Ecco di nuovo la parola "opportunità". I social per il vino, non sono né un obbligo né una tendenza, sono un'importante opportunità. E per chi vuole crescere le opportunità vanno colte.

Come promuovere il tuo vino sui social

1

Step 1 - Struttura un calendario editoriale 

Dopo aver analizzato la tua cantina, individuati i tuoi obiettivi e strutturata la strategia e il piano da seguire, è doveroso creare un calendario editoriale. 


Importante è strutturarlo massimo trimestralmente. Più ampio lo si crea e più tempo ci vuole per programmarlo. All'interno è necessario inserire i contenuti che si vogliono pubblicare, quando e su quale piattaforma.


In testa, però, bisogna sempre avere l'obiettivo che ogni contenuto deve farci raggiungere. Obiettivi che, se si vuole siano efficaci a livello di marketing, devono esser supportati da investimenti. 



2

Step 2 - Investi su i tuoi punti di forza

Come pagavi prima le inserzioni sui giornali o i passaggi radiofonici, così devi investire anche sui vari canali: Facebook, Instagram, LinkedIn, Ecc. Essere sui social senza aver un piano chiaro che porti a degli obbiettivi misurabili vuol dire perdere tempo!


Una volta presa consapevolezza di questo aspetto, bisogna puntare sui "cavalli vincenti". Dai voce alla tua diversità. Fai emergere, attraverso idee originali e pianificate, i tuoi vini, la tua filosofia, la tua storia.

Ogni azienda ha qualcosa da dire e lo può fare in maniera personale sponsorizzando la propria unicità.


3

Step 3 - Colpisci e cura il target giusto 

Puoi indirizzare la tua comunicazione ad un pubblico preciso. Questo è uno dei fattori più importanti, perché a differenza della comunicazione offline, quella online può esser  veicolata verso un target di riferimento. 

Infatti, attraverso un'analisi di mercato accurata e uno piano strategico mirato si può comunicare quello che si vuole a chi si vuole.Con il primo modulo dell'academy puoi creartelo in autonomia


Non basta, però, solo arrivare alle persone, è necessario anche coltivare il loro interesse. Interazioni, commenti, recensioni sono fondamentali per trasformare il target in pubblico e il pubblico in cliente.


Per far questo è necessario un lavoro graduale e continuo:

Puoi progettare il futuro con la possibilità di cambiare nel presente. La presenza sui social deve esser pensata, per quanto possibile, sul lungo periodo.

Non perderti i  Webinar

4 Webinar per lavorare seriamente alla tua "vigna digitale" basta perdere tempo in azioni estemporanee. 

Lascia i tuoi dati e controlla la mail.

La partecipazione in diretta è gratuita

Academy contestidivini

Formazione digitale per la vendita del vino

Percorso di Digital Marketing strategico
per la promozione del vino e della cantina

Potrebbe interessarti...
Postando contenuti sui social stai guadagnando oppure perdendo opportunità?
Fomo_in_cantina

Nella tua cantina, di recente, siete stati colpiti da FOMO? Niente paura, non si tratta di nessun nuovo batterio che infesterà le viti, ma di un problema che noto spesso Leggi tutto

Professionisti del vino: come autopromuoversi sui social media?

sommelier_cosa_comunicare_sui_social

Amati, odiati, ma in ogni caso ormai indispensabili: per sommelier ed enologi, i social media oggi sono uno strumento di lavoro a tutti gli effetti.  Capire come sfruttarli in modo Leggi tutto

Come usare i social per vendere vino nel 2021
Vendere_vino_socialmedia_contestidivini

E' vero che siamo nel 2021 e la tecnologia continua a fare passi da gigante, ma la macchina del tempo per tornare indietro nel passato non esiste ancora e così Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *